Il Golan si muove

Eppur si muove. La comunità drusa di Majdal Sham, rurale paesino sulle alture israeliane del Golan, ha ufficialmente dato il proprio endorsement alla rivoluzione siriana. Non ci si deve far ingannare dalle apparenze: per quanto piccola, questa comunità storicamente incarna le pretese siriane su quel lembo di terra che gli israeliani sottraerono a Damasco in durante la guerra del 1967. L’appoggio dei drusi israeliani alla rivoluzione siriana appare un tentativo di aprire nuovi spazi per una futura trattativa tra i due Paesi, qualsiasi cosa uscirà dal massacro in corso.

Non è una novità che i drusi, minoranza etnico-religiosa che solo in Libano gode di una corposa rappresentanza politica, siano contrari al regime degli Assad. Ma le dichiarazioni provenienti dal confine orientale di Israele coincidono con le schermaglie tra rivoluzionari e lealisti del regime, che in questi giorni hanno pericolosamente sconfinato nella buffer zone che divide Siria ed Israele.

Non è chiaro a cosa alludano gli abitanti del paesino sulle alture contestate, se all’offerta di un aiuto in armi o solo ad un supporto morale alla primavera siriana. Sino ad ora la presenza armata dei drusi tra le fila dei combattenti del Libero Esercito Siriano non è stata confermata, seppure da più parti si sia detto che l’appoggio ai sunniti risalga alla prima ora. In gioco ci sono oggi la rappresentanza politica all’interno della nuova Siria, domani il futuro delle alture del Golan. Due questioni che i drusi dovranno conquistarsi sul campo.

Il tempo delle parole, anche per loro, è finito.

©carlo marsilli

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s